Press "Enter" to skip to content

Come lavorare in comune

Una delle tante domande che ad oggi si sentono in circolazione è la seguente: come lavorare in comune? Quali sono principalmente i requisiti che devono tassativamente esserci per riuscire ad essere assunti?

Se realmente siete interessati a questo delicato argomento non vi rimane che continuare la lettura di questo nuovo articolo. Pronti cari lettori a saperne di più?

lavorare in comune

Lavorare in comune: ecco cosa fare

Contrariamente a quanti pensano è possibile ad oggi poter lavorare in Comune senza il minimo concorso, ma va sottolineato che il tutto accade solo in determinate circostanze. Il primo step per sperare in un’assunzione al Comune è ricercare un concorso pubblico. E’ questo, in pratica, il canale principale per iniziare una carriera di successo da impiegato comunale.

Come essere assunti in Comune senza concorso?

L’unica ipotesi plausibile per essere assunti in Comune senza alcun tipo di concorso è quello di far parte alle categorie conosciute con il termine di protette, in pratica serve essere rigorosamente iscritti negli appositi elenchi anagrafici che consentono ad un individuo con disabilità di fare accesso in maniera preferenziale al mondo del lavoro.

Che titolo di studio ci vuole per lavorare in comune?

Quali sono i titoli di studio che di consueto vengono richiesti per poter entrare a far parte del comune? Il più delle volte vengono richiesti i seguenti requisiti: classe 2 Scienze dei servizi giuridici, classe 15 Scienze e politiche delle relazioni internazionali, classe 17 Scienze dell’economia e della gestione aziendale, classe 19 Scienze dell’Amministrazione e classe 28 Scienze economiche.

Quanto è lo stipendio medio di un dipendente comunale?

Un qualunque impiegato che lavora al comune guadagna di solito 1.300 euro netti ogni mese per un totale annuale di 24mila euro lordi. Si tratta, tuttavia, di una cifra media che cambia in base al ruolo che il soggetto svolge al Comune e in particolar modo in base al livello di inquadramento di assunzione previsto da Ccnl e dagli anni maturati di lavoro.

Cosa fa l’impiegato comunale?

Lavorare in comune è il sogno di tantissime persone ma non tutti sanno che i lavori che si svolgono all’ordine del giorno sono diversi. Ci si occupa di tante attività lavorando in tale settore potreste dover emettere avvisi pubblici, occuparvi di servizi dedicati all’anagrafe, istituire servizi elettorali, gestire le licenze e chi più ne ha più ne metta.

Quali sono i vantaggi di lavorare in comune?

Lavorare in comune porta a diversi vantaggi non di poco conto. Tanti i benefit inarrivabili che può raggiungere un dipendente comunale, ovvero: mensilità extra 14 e 13esima, bonus in base alla posizione dirigenziale ricoperta, congedo di maternità, straordinari retribuiti ecc…

Conclusioni

Come visto lavorare in comune non è difficile e porta con se’ una miriade di vantaggi da non prendere assolutamente sotto gamba. Ovviamente se non vi è chiaro qualcosa o avete domande da fare non esitate a comunicarcelo lasciando un messaggio qui sotto.

Consigliamo anche di leggere il seguente articolo: Comune di Maruggio assume diplomati, 4 posti

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione | Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies | Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clikka qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi